La notte di Vitaliano Trevisan // Teatro Basilica

la notte di vitaliano trevisan teatro basilica

“La notte di Vitaliano Trevisan” è un omaggio suggestivo e potente ad uno degli scrittori più significativi del nostro tempo, un evento che si è tenuto lo scorso 27 maggio al Teatro Basilica di Roma. L’iniziativa, concepita per ricordare e celebrare l’opera letteraria di Vitaliano Trevisan, ha visto la partecipazione di tre figure di spicco del teatro italiano: Valerio Binasco, Daria Deflorian e Gabriele Portoghese. Questo reading letterario non è solo una commemorazione, ma un vero e proprio viaggio attraverso la mente e l’anima di Trevisan, offrendo al pubblico frammenti del suo universo creativo.

Il teatro era pieno di un’attesa vibrante. La scelta delle letture, tratte da opere come “I quindicimila passi”, “Tristissimi giardini”, “Standards” e “Black Tulips”, ha permesso agli spettatori di immergersi in un ritratto frammentario, ma profondamente evocativo dell’autore. Ogni pagina scelta ha rivelato uno spaccato della vita e della visione del mondo di Trevisan, con le sue riflessioni sull’esistenza, la solitudine e le complessità delle relazioni umane.

La drammaturgia, curata da Jacopo Squizzato, è stata magistrale nel costruire un percorso narrativo che, pur nella sua frammentarietà, ha saputo mantenere una coerenza emotiva e intellettuale. Andrea Baracco ha diretto la mise en éspace con sensibilità e precisione, creando un’atmosfera intima e coinvolgente che ha esaltato la forza delle parole di Trevisan. Le luci, progettate da Matteo Ziglio, hanno contribuito a creare un ambiente che ha saputo alternare momenti di intensa introspezione a quelli di maggior dinamismo emotivo.

Le performance degli attori sono state straordinarie. Valerio Binasco ha portato sul palco una profondità emotiva e una capacità di introspezione che hanno reso le parole di Trevisan vive e pulsanti. Daria Deflorian, con la sua voce vibrante e il suo approccio sensibile, ha dato vita ad un’interpretazione toccante e autentica. Gabriele Portoghese ha aggiunto una dimensione di complessità e ricchezza, con una recitazione capace di catturare le sfumature più sottili dei testi.

Il pubblico è stato trasportato in un viaggio che ha esplorato temi universali attraverso la lente unica di Trevisan. La sua capacità di descrivere la banalità quotidiana con una profondità quasi filosofica è emersa chiaramente, offrendo spunti di riflessione su questioni esistenziali che riguardano tutti noi. Ogni passaggio scelto ha sottolineato la maestria di Trevisan nel trasformare l’ordinario in straordinario, nel trovare bellezza e significato nei dettagli più insignificanti della vita.

La produzione, firmata Carnezzeria e diretta artisticamente da Emma Dante e Aldo Grompone, ha dimostrato una cura e una dedizione straordinarie. Il supporto di Francesca Causarano è stato fondamentale nel garantire un’organizzazione impeccabile e un’esperienza fluida per il pubblico.

Il Teatro Basilica, diretto da Daniela Giovanetti e Alessandro Di Murro, ha offerto uno spazio perfetto per questo evento. La scelta di iniziare il progetto a Roma, per poi portarlo in altre città italiane, è una testimonianza dell’importanza e della risonanza del lavoro di Trevisan. Il coinvolgimento del collettivo Gruppo della Creta e la supervisione artistica di Antonio Calenda hanno ulteriormente arricchito la qualità del progetto.

La Notte di Vitaliano Trevisan è stata un’esperienza teatrale straordinaria, capace di toccare le corde più profonde dell’animo umano. È stato un omaggio sentito e ben realizzato, che ha saputo onorare la memoria di Trevisan attraverso una celebrazione della sua opera. Per chi ha avuto la fortuna di assistere, è stata un’occasione unica per riscoprire la bellezza e la complessità della sua scrittura, in un contesto che ha valorizzato ogni parola e ogni emozione. Questo evento ha sicuramente lasciato un segno indelebile nel cuore di chi ama la letteratura e il teatro.

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?