Take a look around: 22/28 aprile

eventi22-28aprile

Gli eventi segnalati dal nostro blog nella settimana dal 22 al 28 aprile a Roma e dintorni.

22 aprile : A proposito del Gruppo 70 // Galleria d’Arte Moderna

Martedì 23 aprile 2024 alle ore 18.00 presso la Galleria d’Arte Moderna di Roma la tavola rotonda “A proposito del Gruppo 70: parole, immagini, interazioni”.
Intervengono:
Achille Bonito Oliva, critico d’arte
Stefano Gallo, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Eloisa Morra, Università di Toronto
Patrizio Peterlini, Fondazione Bonotto (Colceresa, VI)
Lamberto Pignotti, scrittore e critico
Paolo Somigli, Libera Università di Bolzano
Introduce Daniela Vasta, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
La mostra ” “. (-) è visitabile alla Galleria d’Arte Moderna di Roma fino al 5 maggio 2024. Info su orari e biglietti: bit.ly/LaPoesiaTiGuarda

Galleria d’Arte Moderna
Via Francesco Crispi, 24 – Roma

24 aprile : Roma città aperta // Casa della Cultura di Villa De Sanctis

Festa della Resistenza 2024
Proiezione di Roma città aperta di Roberto Rossellini (1945)
24 aprile 2024 – Ore 17:00 (ingresso libero)
Con: Tommaso Rossellini, Rossa Rossellini, Alexander Galiano.
Modera Michela Ponzani.
Casa della Cultura e dello Sport (Villa De Sanctis)
Via Casilina, 665 – Roma

25 aprile : Il partigiano di Vestea // Libreria Fahreneit

Giovedì 25 aprile – ore 18.00
FESTA DELLA LIBERAZIONE

Inaugurazione della mostra
IL PARTIGIANO DI VESTEA E ALTRE STORIE DI GUERRA
Opere grafiche di Beatrice Dell’Orso
2023-2024
Presentazione del libro
IL PARTIGIANO DI VESTEA
di Roberto Delle Cese
Edizioni Sanpino, 2024
In occasione della presentazione verranno letti brani delle memorie del partigiano Umberto Graziani e poesie dei poeti-partigiani Ideale Cannella, Flaminio Musa e Aldo Farina.
Il partigiano di Vestea narra la storia di Umberto Graziani che durante gli anni della Seconda guerra mondiale maturò la scelta di diventare un combattente animato da ideali di giustizia e libertà. Dalla chiamata alle armi, a cui seguirono settimane di addestramento militare nella caserma dei paracadutisti di Tarquinia, ai mesi in cui svolse l’attività di sarto presso il campo di internamento fascista di Kampor nell’isola di Arbe, in Croazia, la vita del giovane abruzzese si configura come un susseguirsi di vicende memorabili. Il racconto della sua giovinezza si sofferma sulle circostanze che indussero il ragazzo a diventare un partigiano della Brigata Rab impegnata nei boschi della Slovenia in agguati nell’ambito della lotta di Liberazione dal nazifascismo.
Umberto era orgoglioso del suo piccolo contributo alla lotta partigiana. Ne aveva passate tante, ma la scelta fatta gli sembrava la strada giusta da seguire. Non si era pentito né aveva rimpianti. Se fosse potuto tornare indietro si sarebbe comportato allo stesso modo. Aveva combattuto per una causa dignitosa.

Libreria Fahrenheit 451
Campo de’ Fiori, 44 – Roma

27 aprile : Mauskovic Dance Band // Monk Roma

Sabato 27 aprile 2024
MONK Roma, in collab. con Django Music, presenta:

La Mauskovic Dance Band di Amsterdam produce musica folle con l’intento di espandere gli universi musicali. Alimentati da ritmi elastici e da alcune potenti magie dub, i cinque elementi sono sinonimo di capovolgimento delle tradizioni musicali globali e di creazione di nuovi esperimenti da dance-floor, stilizzati dal sound-system e alimentati dal synth.
Mentre il loro album di debutto del 2019 per Soundway Records offriva un mix frenetico, impregnato di champeta colombiana, highlife ghanese e disco distanziata, il loro nuovo album, , si nutre dei suoni industriali di New York City, del post punk e dei primiesploratori elettronici.
Al centro del progetto c’è il dub, la camera d’eco di Mauskovic, guidata dal loro eroe universale Lee Scratch Perry e resa possibile dal loro amico di studio Kasper Frenkel, che ha fornito gli strumenti di questa nuova filosofia Mauskovic riddim.

Apertura porte | 18:00
Inizio live | 19:30
Biglietti disponibili su DICE: https://link.dice.fm/Ob9fc82f3ad7
HAI SAPUTO? Per entrare non ti serve più la tessera

Per cenare nell’Osteria di MONK (servizio al tavolo), con il menù del Progetto Cucina, è possibile prenotare tramite messaggio WhatsApp al +39 351 521 1938

MONK Roma
Giuseppe Mirri, 35 – Roma

27 aprile : Sfranta // Circolo degli Illuminati

Sab. 27 aprile ​: agita il tuo lato frizzante
23:00 – 4:00 Circolo degli illuminati
Iscriviti in lista: https://forms.gle/R7g13P5QAKgZSBcK6

Senza zuccheri aggiunti, ma con un gusto irresistibile di divertimento senza freni
Official party del torneo -romancaputmundi della -romanvolley

AleRoss
Tompi


10€ con Drink IN LISTA entro 00:00
10€ entro le 2:00

More info: 351-6721008

Circolo degli Illuminati
Via Giuseppe Libetta, 1 – Roma

28 aprile : Anche noi scettici // Angelo Mai

Resto a lungo pensando così che l’osservare
privo di giudizio basti anche per vivere
e sia una forma- data a noi umani- per amare
da Perlustrazione 2
Blastula.scarnoduo, composto da Monica Demuru e Cristiano Calcagnile, affronta la poesia di Antonella Anedda come fosse un destino musicale da quando cominciano a leggerla e a incontrarla qualche anno fa decidendo di dedicarsi alla sola raccolta “Historiae” del 2018. Senza rinunciare alla lettura piana e lineare, il duo traduce lo sguardo e il canto fermo di Anedda in suono puro, in ambiente consonante di radici, solo in parte recise, con terre di mare e solitudini speculative nell’affanno della vita quotidiana e affollata. Il personale e il politico, il
biologico e il metafisico, nonché il fantasardo come lingua delle origini, sono riferimenti e luoghi di ascolto decisivi. Questa voce trasfigurata ha generato potenza percussiva minerale e vibrante, cori statici e canzonette.
Il duo mette sul palco alcune stazioni sonore tra voce e percussioni, una geometria del suono e dello spazio affettuosa, attonita e in ascolto.
La capacità percettiva di Antonella Anedda, da oltre vent’anni una delle voci più potenti e autorevoli nel panorama della poesia europea, illumina il presente, il qui, la Storia, il vuoto e l’invisibile con calma analitica, angoscia e stupore insieme alla levità di uno humor sotteso. La sua tensione a disfarsi dell’Io la porta a cercare un Noi sentito nell’obbligo poetico a dire solo l’indispensabile.

Angelo Mai
Viale delle Terme di Caracalla, 55 – Roma

Redazione

– Hai un evento o un’iniziativa anche online da segnalarci? Scrivici a redazione@virgoletteblog.it oppure clicca qui –

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?