Israele colpisce edificio dell’ambasciata iraniana a Damasco

raid israele damasco

E’ salito a otto il bilancio delle vittime dell’attacco attribuito a Israele contro il consolato iraniano a Damasco, e tra le vittime anche un generale delle Guardie rivoluzionarie iraniane, Mohammad Reza Zahedi. L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che oltre al generale di brigata iraniano sono stati uccisi due consiglieri iraniani e cinque membri dei ‘pasdaran’. Hossein Akbari, ambasciatore iraniano in Siria, è uscito illeso dall’attacco. Una fonte militare anonima ha detto all’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana che l’attacco del “nemico israeliano” all’edificio del consolato iraniano a Damasco “ha completamente distrutto l’edificio e ha colpito tutti all’interno”, causando “morti e feriti” all’interno del consolato, senza fornire ulteriori dettagli.

Il direttore dell’ Istituto studi Israele, in relazione all’attentato a Damasco: “E’ l’omicidio più importante compiuto da quello del generale Soleimani”

“E’ l’omicidio più importante compiuto da quello del generale Soleimani“. Così il direttore dell’Istituto per gli studi sulla sicurezza nazionale (Inss) israeliano Tamir Hyman – ex direttore dell’Agenzia nazionale per la Sicurezza – ha commentato l’uccisione del comandante senior della Forza Quds Mohammad Reza Zahedi a Damasco. “Sembra – ha aggiunto citato da Ynet – che l’Iran stia finalmente pagando un prezzo per essere dietro la maggior parte dell’attività offensiva contro Israele”. Il generale Qasem Soleimani fu uccisoin un attacco in Iraq circa quattro anni fa.

Teheran: “La risposta al raid su Damasco sarà dura”

L’ambasciatore iraniano a Damasco, Hossein Akbari, ha affermato che “la risposta di Teheran sarà dura” all’attacco a Damasco attribuito a Israele dove sono rimaste uccise otto persone fra cui Mohammad Reza Zahed, altocomandante dei Pasdaran. Lo riportano i media iraniani. Ildiplomatico ha poi aggiunto che “dopo aver rimosso le macerie del palazzo distrutto dal raid sarà reso noto il numero esatto delle vittime”.

Hamas ha condannato con “la massima fermezza” l’attacco israeliano all’edificio del consolato iraniano a Damasco

Hamas ha condannato con “la massima  fermezza” l’attacco israeliano all’edificio del consolato iraniano nella capitale siriana Damasco. Lo riferisce ‘Al Jazeera’. Il  movimento ha espresso la sua piena solidarietà con l’Iran e la Siria di fronte a questa brutale aggressione e ha chiesto al Consiglio di  Sicurezza delle Nazioni Unite di intraprendere azioni efficaci per  scoraggiare Israele e fermare la loro aggressione contro la Striscia  di Gaza e la regione.

La Russia accusa Israele: “Raid inaccettabile a Damasco”

La diplomazia russa ha condannato l’attacco “inaccettabile” contro la sezione consolaredell’ambasciata iraniana a Damasco, in Siria, accusando diesserne responsabile l’esercito israeliano. “Condanniamo fermamente questo attacco inaccettabile contro la missione consolare iraniana in Siria”, ha affermato in una nota il ministero degli Esteri russo, assicurando che qualsiasi attacco contro un edificio diplomatico è “inaccettabile”.

Antonio Tajani. “Quella in Medio Oriente è una situazione di alta tensione”

Quella in Medio Oriente è una “situazione di alta tensione: l’Iran è il protettore di Hezbollah, fondamentalisti che attaccano Israele dal Libano, ci saranno i pasdaran e il generale ucciso oggi era un capo pasdaran con responsabilità in Siria e Libano”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, ospite di Quarta repubblica su Rete4, commentando l’attacco israeliano a Damasco.”Probabilmente – ha aggiunto – c’erano anche dei militanti di Hamas, c’era una riunione, è una voce che gira. L’Iran è il protettore di tutti quelli che attaccano Israele, basti pensare agli Houthi, che hanno attaccato anche una nostra nave e sono stati respinti

fonte: RaiNews.it

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?