The Lighthouse // Robert Eggers

the lighthouse copertina film

“The Lighthouse”, diretto da Robert Eggers, è un’opera cinematografica che ha segnato il panorama del cinema moderno sin dalla sua uscita nel 2019. Questo film, co-sceneggiato da Eggers insieme a suo fratello Max Eggers, si distingue per l’ambientazione claustrofobica, una narrativa intensa e una fotografia in bianco e nero di straordinaria bellezza. Il regista, già noto per il suo acclamato debutto con “The Witch” (2015), prosegue nella sua esplorazione del folklore e delle leggende, immergendosi stavolta nel mito e nella solitudine marittima. Il film ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui una candidatura agli Oscar per la Migliore Fotografia, e ha ottenuto elogi sia dalla critica che dal pubblico per le sue interpretazioni, la regia e l’atmosfera unica.

La trama di The Lighthouse si sviluppa attorno ai personaggi di Thomas Wake (Willem Dafoe) e Ephraim Winslow (Robert Pattinson), due guardiani di un faro su un’isola remota della Nuova Inghilterra alla fine del XIX secolo. Il film dipinge il loro rapporto sempre più teso e complesso, alimentato dall’isolamento, segreti oscuri e dalla crescente paranoia. La convivenza si trasforma in una sfida psicologica, con il mare in tempesta e il faro stesso che sembrano giocare un ruolo misterioso e possibilmente soprannaturale nelle loro vite. Eggers costruisce un’atmosfera densa di simbolismo, lasciando che la tensione cresca gradualmente fino ad un finale mozzafiato e aperto a interpretazioni.

Uno degli aspetti più affascinanti del film è la sua realizzazione tecnica. La scelta di girare il film in un formato quadrato 1.19:1, tipico delle prime ere del cinema, insieme all’uso del bianco e nero, crea un senso di claustrofobia e intensifica l’atmosfera oppressiva. La fotografia, curata da Jarin Blaschke, utilizza tecniche di illuminazione che ricordano il cinema muto, contribuendo a creare un’immagine che è al tempo stesso antica e incredibilmente vivida. Anche il sonoro gioca un ruolo chiave, con il rombo incessante del mare e del vento che enfatizza l’isolamento dei personaggi.

The Lighthouse è molto più di un semplice film horror o di suspense; è un’esplorazione profonda della psiche umana, dell’isolamento e della lotta per il dominio e l’identità. Eggers non solo ci regala un’opera visivamente sbalorditiva, ma solleva anche questioni filosofiche riguardo la realtà e la percezione di essa. La performance dei due protagonisti, Dafoe e Pattinson, è straordinaria, portando sullo schermo una tensione palpabile che trascende il dialogo. Il flm ci invita a riflettere sulla solitudine, sul desiderio di potere e sul significato stesso della sanità mentale. La sua ambiguità narrativa e stilistica invita a multiple visioni, ognuna capace di rivelare nuovi strati di interpretazione. The Lighthouse è un’opera che sfida il pubblico, un faro nel cinema contemporaneo che illumina le profondità oscure della condizione umana con una luce cruda, ma ipnotica.

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?