Il sindacato dei giornalisti Rai: “Rainews24 ostaggio della direzione, gravi violazioni al pluralismo”

sindacato rai

Quanto accaduto nello scorso week end a Rainews 24 è la punta di un iceberg che affiora dopo mesi nei quali la testata all news della Rai è stata ostaggio di una direzione che, fin dal suo insediamento, ha dichiarato di volerne cambiare la narrazione, sostituendo l’informazione pluralista e rispettosa della Costituzione con uno storytelling fazioso e schierato con Palazzo Chigi e con i partiti di maggioranza“. Lo afferma in una nota USIGRAINSIEME, componente maggioritaria del sindacato dei giornalisti Rai, commentando la rivolta di buona parte della redazione di Rainews24 contro il direttore (meloniano) Paolo Petrecca, per aver ‘”stravolto”, secondo il cdr, un articolo su Leonardo Apache La Russa, il figlio del presidente del Senato Ignazio, denunciato per stupro, tanto da spingere la giornalista che lo aveva confezionato a ritirare la firma.

“I dati forniti alla vigilanza di due giorni fa- sottolinea la nota- sono generici e non raccontano la realtà: a Rainews 24 prevalgono nelle fasce orarie di maggior ascolto 7 giorni su sette, governo e partiti di maggioranza con percentuali su cui chiederemo dettagli. USIGRAINSIEME considera false e strumentali le prese di posizione arrivate nelle ultime ore dalle componenti di minoranza del nostro sindacato che, evidentemente, difendono interessi personali lontani da quei famigerati ‘pluralismo’ e ‘libertà’ di espressione. Siamo, altresì, convinti che i cdr siano la forza delle nostre redazioni. Il direttore decide la linea ma la testata non può essere usata come terreno per accreditare alcune forze politiche e screditarne altre”.

“Il primo grave episodio di violazione del pluralismo degli ultimi giorni- racconta USIGRAINSIEME- si è verificato sabato sera durante la rassegna stampa di Rainews, con la solita terna di ospiti (almeno due su tre) vicini alle posizioni del governo e il conduttore – caporedattore di Rainews24 – che introduce così la rassegna stampa: ‘È bastato che il guardasigilli Nordio annunciasse i capisaldi della riforma della Giustizia che sono scoppiate due nuove vicende: quelle di Del Mastro e di Santanchè e sotterraneamente pure la vicenda del figlio del presidente del Senato’. Piena solidarietà, quindi, da USIGRAINSIEME al CDR di Rainews24 che ha svolto con la massima serietà la funzione di garanzia denunciando questo grave episodio che dimostra il completo sbilanciamento degli ospiti. Ma anche garantendo tutela a una collega che aveva deciso di ritirare la firma dopo che un suo pezzo era stato stravolto dalla direzione“.

“Solidarietà piena anche ai colleghi del Foglio e del Fatto Quotidiano, definiti ‘pennivendoli’ durante l’audizione in Commissione di Vigilanza dal direttore Petrecca, rei, a suo modo di vedere, di averlo criticato. Lo stesso direttore che, nella stessa sede istituzionale, si è permesso di accusare parte della redazione di ‘malumori’ legati a mancate promozioni”, prosegue la nota. “Non siamo interessati alle polemiche, ma al rispetto delle regole. Non solo a Rainews24 ma in tutte le testate del servizio pubblico. Continueremo a vigilare perché questo avvenga”, conclude USIGRAINSIEME.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?