Colosimo nuova presidente Antimafia: “Non ho amicizia con Ciavardini”. Opposizioni lasciano l’aula

chiara colosimo

Chiara Colosimo, deputata di Fratelli d’Italia, è la nuova presidente della Commissione parlamentare antimafia, eletta con 29 voti. La candidatura di Colosimo è stata osteggiata dalle opposizioni (PD, M5s e Avs) che, appresa la decisione del centrodestra di confermare il suo nome, non hanno preso parte alle votazioni, uscendo dall’aula in segno di protesta.

A Dafne Musolino, senatrice di ‘Per le Autonomie’ sono andati 4 voti, 1 scheda è bianca. Hanno partecipato al voto 34 commissari. Non sono mancati malumori durante la votazione.

COLOSIMO: NON HO AMICIZIA CON CIAVARDINI

Colosimo subito dopo l’elezione ha voluto fare chiarezza sulla sua presunta vicinanza all’ex terrorista dei nar Luigi Ciavardini: “Nella mia vita hanno sempre parlato i fatti e le battaglie fatte, invito i famigliari delle vittime qui, è casa loro. Non ho amicizie, ho espletato nella mia funzione di consigliere regionale anche il compito di incontrare i detenuti”. “Conosco Ciavardini come tanti altri eletti perché lui è in una associazione che si occupa di reinserimento di detenuti”, ha concluso.

FLORIDIA-PICCOLOTTI (AVS): COLOSIMO PRESIDENTE DI PARTE

 “Proprio oggi nel giorno dell’anniversario della strage di Capaci la maggioranza è andata avanti ignorando gli appelli e le preoccupazioni legittime delle famiglie vittime delle stragi e ha eletto Presidente della commissione Antimafia Chiara Colosimo. Un grave errore perché in questo modo il nuovo presidente della commissione si configura non come di garanzia ma di parte. La mafia non è stata sconfitta, ha solo cambiato pelle. Non possiamo permetterci un approccio retorico. Nel primo discorso da presidente eletta c’è un continuo riferimento ai valori dell’Antimafia, ma purtroppo sono solo parole. La verità è che il governo sta andando in una direzione completamente sbagliata. L’Antimafia diventa quindi terreno di confronto tra maggioranza e opposizione. AVS avanzerà tante proposte a partire dall’intreccio mafia politica. La nuova Commissione dovrà lavorare e indagare sui fenomeni corruttivi che si intrecciano al tema dell’infiltrazione criminale e mafiosa nelle amministrazioni comunali”, affermano i componenti dell’Alleanza Verdi e Sinistra della Commissione Antimafia Aurora Florida ed Elisabetta Piccolotti.

PAITA (AZ-IV): PD E M5S HANNO FATTO UN INCIUCIO

“Quello che hanno fatto Partito democratico e Movimento 5 stelle è un inciucio. Nulla da eccepire su Cafiero de Raho, ma non si può gridare allo scandalo e poi fare gli accordi sottobanco”. Lo dice a Tagadà su La7 la Presidente del Gruppo Azione-Italia Viva al Senato Raffaella Paita, rispondendo ad una domanda sulle parole del senatore del Pd Verini, secondo il quale “Italia Viva falsifica la realtà”. “Che sia un inciucio lo dicono i fatti – spiega la capogruppo – C’è una candidatura alla presidenza, Chiara Colosimo. Ci sono forze di opposizione, Pd e M5s, che decidono di uscire dall’Aula, anziché fare una battaglia a viso aperto, come abbiamo fatto noi votando Musolino a presidente. Poi, guarda caso, rientrano, quando c’è da votare i loro come vicepresidenti. Massimo rispetto per Cafiero de Raho, che ringrazio per quanto ha fatto contro la mafia, ma non capisco la logica: come possono Pd e 5stelle sostenere di essere duri e puri e poi accaparrarsi tutti i ruoli a disposizione? Ancora una volta noi siamo stati gli unici esclusi dalle spartizioni”, conclude.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?