L’Ucraina sotto i missili russi: colpite case, decine di morti tra cui bambini

ucraina attacchi palazzo

È salito ad almeno 19 il bilancio dei morti provocati da missili russi contro le città dell’Ucraina centrale di Uman e Dnipro. La più colpita risulta Uman con 17 vittime tra cui due bambini. Funzionari del posto hanno riferito che i raid hanno colpito edifici residenziali, dove sono anche scoppiati incendi. Di una donna e una bimba di tre anni ferite a morte ha riferito invece Borys Filatov, il sindaco di Dnipro, una città dell’est più vicina alle linee del fronte nella regione del Donbass.

Secondo le informazioni disponibili, diffuse da fonti locali e in qualche caso confermate da media russi, come l’agenzia di stampa Interfax, dalle prime ore della giornata le sirene hanno risuonato in tutto il paese missili hanno raggiunto anche la capitale Kiev che le città di Poltava, Kremenchuk e Mykolaiv. La difesa ucraina avrebbe fatto sapere del respingimento di una ventina di altri missili. “Questa è la risposta russa alle inziative di pace”, ha scritto in un tweet il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

“L’Occidente” era pronto da tempo a “uno scontro” con la Russia, come hanno dimostrato sanzioni e forniture di armi contro Mosca avviate “subito” dopo il 24 febbraio 2022: è quanto ha detto invece il ministro della Difesa Sergej Shoigu, parlando a Nuova Delhi, la capitale dell’India, dove si è tenuta una riunione dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai, un foro intergovernativo nato nel 2001 e con base in Cina.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?