Crolla l’affluenza, è quasi dimezzata: il popolo di centrosinistra si è rotto

affluenza regionali

La mitica base non ne può più. Di fronte a un quadro in cui Pd, M5s e Terzo Polo si ostinano a usare le elezioni per pesare i rapporti di forza, e passano in secondo piano la possibilità di amministrare territori importanti come Lazio e Lombardia, gli elettori di centrosinistra non sono andati a votare.

Il dato sull’affluenza è il più indicativo: nel Lazio ha votato poco più di un elettore su tre. Alle urne è andato appena il 37,12 per cento degli elettori. Il dato precedente era del 66,5%. In Lombardia ha votato il 41,61%. Cinque anni fa aveva votato il 73,8%.

RICCI: “RICOSTRUIRE SARÀ UN LAVORO DURO MA RISORGEREMO”

Matteo Ricci, responsabile sindaci del Pd lo ammette: “L’astensione colpisce soprattutto noi. Male le opposizioni divise e non competitive. Ricostruire sarà un lavoro duro ma risorgeremo“.
Il giornalista Antonio Padellaro vede il rischio “di una rottura sentimentale tra il blocco progressista e il proprio elettorato”.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2024 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?