Rifiuti, il sindaco di Roma Gualtieri: “Siamo fuori dalla fase più critica”

gualtieri rifiuti roma

“A causa dell’incendio del Tmb di Malagrotta si è fermato il 50% degli sbocchi, non un pezzettino. Poi uno dei due Tmb è ritornato in funzione ma l’altro, il più grosso, è ancora indisponibile. Non voglio dire che tutto è risolto e che tutto va bene ma sicuramente siamo usciti dalla fase più critica e pensiamo che non ci saranno più cumuli di rifiuti dai prossimi giorni”. Così il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in occasione della presentazione della nuova modalità di pulizia e spazzamento delle strade da parte di Ama a piazza Mazzini. “Essere riusciti a trovare in così poco tempo sbocchi alternativi per il trattamento di queste dimensioni non è stata una cosa semplice- ha aggiunto Gualtieri- c’è stato un impatto sulla città ma poteva andare molto peggio. C’è stato un appesantimento, diverse migliaia di tonnellate di rifiuti non sono state raccolte ma ora ci sono finalmente gli sbocchi, che corrispondono alla produzione e anche un po’ di più, per raccogliere l’arretrato. Si va a migliorare. Confidiamo di uscire da questa situazione ma per avere una situazione positiva bisogna affrontare anche il problema delle utenze non domestiche. È davvero un problema significativo che abbiamo iniziato ad affrontare e che richiede tempo perché va ricostruito completamente un servizio che era stato sostanzialmente eliminato in precedenza. È una cosa enorme”.

GUALTIERI: RITORNA SPAZZAMENTO CON SQUADRE DA 5 MEZZI E 15 PERSONE

“Oggi parte la nuova normalità di Ama, ovvero il ritorno dello spazzamento e del lavaggio delle strade. Intanto entrano in servizio 55 nuovi assunti di Ama. È il primo blocco dei 655 che saranno assunti da qui alla fine dell’anno per colmare il vuoto di oltre mille operatori andati in pensione in quattro anni e per rafforzare i servizi di strada a partire dalla pulizia”, ha spiegato il sindaco di Roma. “Insieme ai nuovi assunti ci sono le prime nuove 88 spazzatrici– ha aggiunto Gualtieri- ci sarà una nuova modalità di organizzazione del lavoro con nuove squadre di lavoro composte da cinque mezzi e 15 persone che si muoveranno zona per zona. Questa settimana ne partono tre ma saliranno di numero in modo che, sulla base di diversi parametri e sulla intensità della presenza di persone e rifiuti, possano passare con regolarità secondo le varie necessità. La città sarà divisa in microaree. È l’avvio di una riforma in Ama, non è un piano straordinario”.

GUALTIERI: IN SERVIZIO 88 NUOVE SPAZZATRICI E 300 SQUALETTI

“Quando siamo arrivati abbiamo trovato una flotta di mezzi vecchia, con il 49% di questi fermi. Un mezzo su due di Ama non funzionava. Noi abbiamo messo in servizio diversi nuovi mezzi: 300 squaletti e abbiamo chiuso una gara per 150 mezzi pesanti che arriveranno il prossimo anno. Oggi abbiamo già le 88 nuove spazzatrici. Passiamo quindi al 64% di mezzi in utilizzo”.

BENE PASSAGGIO PARLAMENTO, ORA AVANTI CON TERMOVALORIZZATORE

“Realizzeremo gli impianti che a Roma non sono mai stati fatti, a partire dal termovalorizzatore. Ieri è andato bene il passaggio in Parlamento: il testo del decreto è confermato e noi andremo avanti. L’unica vera soluzione che regge nel tempo e che consente di risparmiare risorse e investire ancora di più sulla pulizia è avere i nostri impianti, senza dover mandare i rifiuti in Europa e negoziare. Questa non è una soluzione strutturale e degna. La soluzione è nella realizzazione dei nostri impianti e procede spedita”. Così il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, a margine della presentazione del nuovo piano di pulizia delle strade di Ama, avvenuta a piazza Mazzini.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2022 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?