Giudice del proprio benessere // Enrico Graziani

giudice del proprio benessere

Sebbene la Dichiarazione d’indipendenza americana del 1776 abbia sancito il diritto alla ricerca della felicità quale principio universale, aprendo nuovi orizzonti e speranze all’uomo moderno, nella nostra epoca post-moderna questo diritto è costantemente messo in discussione: “opzione” teoricamente aperta a tutti e tuttavia sempre più preclusa a molti.

Sulla base di questa constatazione il libro intende sviluppare una analisi di natura filosofico-politica sulla relazione happiness and wretchedness. Relazione che si costruisce su un duplice piano: quello più filosofico politico desunto dai Writings di Thomas Jefferson, quello più teorico, ancorato a fonti bibliche, elaborato da David Walker, il primo Great African American.

In questo modo prende piede la sfida jeffersoniana della felicità che indaga sulle radici del pursuit of happines, e la rivincita afro-americana della happiness sulla wretchdness. Rivincita che oggi si prospetta all’interno di una realtà che fa discutere sulla dimensione trasformativa della felicità.

Condividi:

© 2012-2022 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?