White City / Rock a Kabul prima della caduta

white city band

Ben tornati ad un nuovo ascolto della La Musica del Venerdì.

Durante la sosta estiva la notizia che più mi ha colpito come immagino abbia colpito anche la maggior parte di voi, è stata la caduta Kabul e il ritorno al potere in Afghanistan dei Talebani. Mi sono ricordato allora di una band che si era formata una decina di anni fa proprio a Kabul, cercando di far conoscere ai giovani afghani la musica rock. Sto parlando dei White City (che era il codice Nato per indicare il coprifuoco), composti dalla cantante e bassista inglese Ruth Owen, del chitarrista australiano Travis Beard e dal batterista svedese, Andreas Stefansson. In quegli anni hanno girato il paese facendo molti concerti, a questo proposito la Owen ha detto: “se canti di fronte a centinaia di stranieri sobri, in una lingua che non conoscono, è difficile farli ballare. Gli afghani invece non bevono alcol ma si scatenano come pazzi”.

Il loro è un punk rock trascinante,

di seguito tre loro canzoni:

con il brano “Space Cadet”

con il bel brano “Perfect 10”

con il brano ” Frozen in Rock”

infine se volete vederli in concerto con Ruth Owen in primo piano..

 

Signore e Signori

ecco a Voi

White City

Buon ascolto e come sempre buon Venerdì

 

Fabrizio Savelli

Condividi:

© 2012-2021 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?