Samantha Cristoforetti sarà la prima comandante donna europea della Stazione spaziale

samantha cristoforetti

L’astronauta italiana del corpo Esa Samantha Cristoforetti sarà la comandante della missione 68 sulla Stazione spaziale internazionale. È la prima volta che una astronauta europea ricopre questo ruolo.

La missione di Cristoforetti è attesa per il 2022. Faranno parte del suo equipaggio i colleghi della Nasa Kjell Lindgren e Bob Hines. A portarli in orbita, fino all’aggancio con la Stazione spaziale internazionale, sarà la navicella Crew Dragon di SpaceX, la creatura di Elon Musk che ha aperto la strada al trasporto umano privato verso la Stazione.

Cristoforetti, nome sui social AstroSamantha (come consuetudine tra gli europei e gli statunitensi, il nickname è composto da ‘Astro’ più il nome di battesimo) è alla sua seconda esperienza in orbita. Nel 2014-2015, infatti, volò sulla Stazione con la missione ‘Futura’ dell’Agenzia spaziale italiana (Asi). Durò 199 giorni.

Tornare sulla Stazione per rappresentare l’Europa è un onore– ha commentato Cristoforetti- Sono onorata per la mia nomina a comandante e non vedo l’ora di mettere a frutto l’esperienza che ho maturato nello Spazio e sulla Terra per guidare un eccellente team in orbita”.

“La nomina di Samantha è un’ispirazione per la generazione che si sta attualmente candidando per la selezione di nuovi astronauti per l’Esa. Colgo l’occasione per invitarli ancora a candidarsi, non vedo l’ora di conoscerli nella fase finale”, le parole del direttore generale dell’Esa Josef Aschbacher.

“Complimenti a Samantha Cristoforetti, la prima donna europea al comando della Stazione Spaziale Internazionale! Siamo orgogliosi di questa scelta che arriva a coronamento di un percorso professionale ineccepibile e a riconoscimento dell’eccellenza nello spazio dell’Italia e dell’Europa”, ha detto il presidente dell’Agenzia spaziale italiana Giorgio Saccoccia.

La nomina di Cristoforetti a comandante della Stazione spaziale non è la prima per l’Italia: il collega Luca Parmitano, durante la missione ‘Beyond’, fu il primo astronauta tricolore a ricoprire il ruolo di comandante. Il primo europeo fu, invece, Frank De Winne.

fonte: AgenziaDIRE.it

Condividi:

© 2012-2021 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?