Take a look around: 20/26 aprile

eventi 20-26 aprile

Gli eventi segnalati dal nostro blog nella settimana dal 20 al 26 aprile online a cui è possibile partecipare da casa; invitiamo i nostri lettori a non uscire e rimanere aggiornati sulle direttive del Governo.

21 aprile : Il carcere durante il coronavirus

Il carcere è stato al centro dell’attenzione nelle ultime settimane. Abbiamo assistito alle rivolte dei detenuti in alcuni istituti, a misure (insufficienti) per far scendere la popolazione detenuta e creare quel distanziamento sociale fondamentale per combattere i contagi, ad alcuni episodi di presunte violenze ai danni della popolazione detenuta.
Sappiamo, ad oggi, che sono circa 100 i detenuti contagiati e circa 200 gli agenti penitenziari. Inoltre ci sono anche alcuni medici e operatori risultati positivi al coronavirus.
Come si vive in carcere questa situazione? Quali sono i provvedimenti che andrebbero ancora presi? Nella fase 2 della pandemia ci sarà la possibilità di riaprire alcune attività attualmente chiuse, come ad esempio i colloqui?
Di questo parleremo martedì 21 aprile alle ore 10.00 durante una diretta facebook sulla nostra pagina a cui parteciperanno Patrizio Gonnella (presidente di Associazione Antigone) e Mauro Palma (Garante nazionale delle persone private della libertà).

Durante la diretta sarà possibile anche fare delle domande.

21 aprile : Maratona di lettura dei Sonetti di Giuseppe Gioachino Belli

Le lingue der monno. Parole, paroline, parolacce. Sonetti di Giuseppe Gioachino Belli è la maratona di lettura pensata dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali per il #natalediroma2020, una manifestazione dedicata al grande poeta romano che ormai da qualche anno scandisce il compleanno della città con la lettura dei suoi sonetti più celebri.

Quest’anno la tradizione proseguirà sulla nostra pagina Facebook dove, dalle 14.00 alle 21:15, esperti, giornalisti, registi e attori – tra cui Giorgio Tirabassi, Max Paiella, Paola Minaccioni, Francesco Acquaroli, Emanuela e Stefano Fresi, Massimo Wertmuller, Filippo Ceccarelli, Angelo Maggi, Stefano Messina, Maurizio Mosetti, Ariele Vincenti, Guido Marolla – si alterneranno ogni 15 minuti con videoletture di alcuni sonetti che si articolano intorno a parole chiave – colera, indifferenza, editto, governanti, interni domestici, povertà, potere, poverello, fratelli, inferno, guerra, servitori e padroni, solo per citarne alcune – particolarmente significative per il clima che stiamo vivendo. Un clima assai noto al Belli che ha vissuto, come tutti i romani di allora, la terribile epidemia di colera che esplose nell’estate del 1837.

#laCulturainCasa è il programma di contenuti digital delle Istituzioni culturali capitoline. Scoprilo sul web e sui social! Segui Cultura Roma

21 aprile : Presentazione in streaming de’ Il figlio del lupo

Presentazione in STREAMING SULLA PAGINA DI TUBA BAZAR >> ore 19.00

“Il figlio del lupo” di Romana Petri.
A dialogare con lei ci sarà Simonetta Sciandivasci

Avere una madre come Flora Wellman, stare accanto a una donna che parlava di spiritismo ed era attaccata alla terra, deve pur aver contato qualcosa per diventare “il migliore”. Per diventare Jack London.

Romana Petri ha raccolto una delle sfide più fascinose che una scrittrice poteva intravvedere: quella di raccontare la furia di vivere di un uomo che ha fatto il pugile, il cacciatore di foche, l’agente di assicurazioni, il cercatore d’oro, che ha amato l’ombra azzurra delle foreste e la smagliante solarità dei mari, che ha guardato, ceruleo d’occhi e di pensieri, l’anima dei popoli in lotta e il cuore delle donne. E qui le donne sono il vero motore del racconto: la fragranza piccolo-borghese di Mabel, la concretezza di Bessie, il fascino intellettuale di Anna Strunsky, la determinazione di Charmian (“essere molte donne in una”), l’insostituibilità della sorella Eliza. Eppure Romana Petri non ha scritto una biografia: Figlio del lupo è un romanzo che srotola il filo di una storia vera, così come è vera la storia dei personaggi che abbiamo amato. E allora ecco sciorinate le vicende di un uomo sospeso fra il rovello ispirato del grande narratore e la voce dispiegata del socialista che vuol parlare, da rivoluzionario, a sette milioni di lavoratori ma non rinuncia a farsi allacciare le scarpe perché non ha tempo da perdere, sospeso fra il gioco dell’amore promesso, vissuto, tradito sempre ad alte temperature e il tormento di un fallimento incombente, malgrado il clangore del mondo e il fuoco alto della fama.

22 aprile : Wednesday in Quarantine [email protected] Caffè

Ci riproviamo! Avevamo detto ogni mercoledi e così sia!!
Se non possiamo condividere molto che almeno sia ben fatto!!!
Questa settimana 3 Grandi Saggi, direi 3 Jedi dell’elettronica.
Dalle 20 alle 21,30 Max Gandalf set progressive
dallle 21’30 alle 23 Tommy Pixan sey trance
dalle 23,00 alle 00,30 e oltre Andy Shakty set cosmic

23 aprile : Omaggio a Luis Sepúlveda

In occasione della Giornata Mondiale del Libro, Il Centro Regionale Sant’Alessio rende omaggio allo scrittore scomparso a causa del coronavirus. L’attrice Stefania Cano recita in diretta streaming Storia di una Gabbianella e del Gatto che le insegnò a volare. Una storia di coraggio, amicizia, integrazione e speranza che, a distanza di 20 anni dalla sua pubblicazione, diventa attualissima in questi nostri tempi.

ore 17:00

24 aprile : La comunità ebraica romana durante l’occupazione nazista

Aspettando il 25 aprile, chiudiamo la nostra serie di incontri virtuali dedicati alla Roma durante l’occupazione nazista spostandoci idealmente al Ghetto ebraico.
La nostra diretta Facebook ripercorrerà le vicende drammatiche della comunità ebraica romana, con un particolare focus sul periodo che parte dalla promulgazione delle leggi razziali del 1938 fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, passando per momenti cruciali quali l’episodio dell’Oro di Roma, il rastrellamento del 16 ottobre 1943 e le Fosse Ardeatine.

QUANDO: Venerdì 24 aprile ore 17.00
DURATA: 1 ora
GUIDA: Gabriella Massa, Guida Turistica abilitata
CONTRIBUTO: gratuito
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE: la diretta Facebook è accessibile a tutti, e non è necessaria la prenotazione. Basta andare sulla nostra pagina Facebook alla data ed ora indicati. Se si vuole ricevere una notifica non appena parte la diretta basta cliccare il tasto SEGUI (sta accanto al tasto Mi piace) sulla nostra pagina Facebook oppure andare su questo link https://www.facebook.com/RomaSlowTour/videos/2338592209773475/ e, cliccando sui tre puntini in alto a destra, spuntare “Attiva le notifiche per i video in diretta”.
INFO: mail a [email protected]

Redazione

– Hai un evento o iniziativa online da segnalarci? Scrivici a [email protected] oppure clicca qui –

Condividi:

© 2012-2022 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?