Il grande freddo // Lawrence Kasdan

il grande freddo film poster

L’età adulta è forse un lungo e gelido inverno? No, non credo di essere proprio così pessimista! Quello che però è certo è che per alcuni versi crescendo finiamo con il congelare ciò che eravamo e sognavamo da ragazzi. Essere adulti sembra implicare una serie di scelte obbligate come sposarsi, divorziare, fare figli da litigarsi o non farne affatto e rimpiangerlo, essere insoddisfatti del proprio lavoro o di sé stessi… eppure è possibile ricordare chi eravamo e forse afferrare quel vento lontano di primavera prima che sfugga via per sempre.

Il grande freddo“, film del 1984 diretto da Lawrence Kasdan, inizia con un evento drammatico e definitivo, la morte di Alex, un gelido fatto che però riunisce gli amici più cari del defunto. I ricordi e le emozioni lentamente si sbrinano e riemergono attraverso le note delle vecchie canzoni in un effluvio di emozioni e nostalgia, tra confessioni e relazioni ormai finite o pronte a nascere. Una generazione figlia degli anni ’60, che si ritrova a fare i conti con sé stessa.

Il film è un ritratto divertente e amaro, intriso di illusioni, desideri, sogni e aspirazioni sfiorate da alcuni, realizzate o infrante per altri. Un vis a vis con la propria vita che lasciata la potente corrente ideologica degli anni ’60 si inabissa nella leggerezza degli anni ’80.

Il grande freddo“, oltre a essere un cult movie degli anni ’80, è anche la pellicola più celebre di Lawrence Kasdan già sceneggiatore di film di enorme successo come “L’impero colpisce ancora” “Il ritorno dello Jedi” e “I predatori dell’arca perduta“. Oltre a un cast eccezionale e in ascesa proprio in quegli anni, il film rispolvera i grandi successi della Motown regalando di fatto alla pellicola una colonna sonora evocativa e di grande impatto, capace di trasformarsi in un elemento cardine dell’intero film.

Il grande freddo“, racconta il difficile, e talvolta impossibile, compromesso tra la necessità di diventare adulti e il desiderio di non dimenticare i sogni e gli ideali della giovinezza… ma ancora di più l’importanza di quelle amicizie che hanno forgiato il passato e possono ancora salvare il futuro.

Buona Visione

Serena Aronica

Condividi:

© 2012-2022 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?