Amazon si veste di verde: vuole anticipare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi di 10 anni

jeff bezos climate change

Amazon si impegna per l’ambiente in cinque mosse: firma un patto per anticipare di dieci anni gli obiettivi dell’Accordo di Parigi, investe 440 milioni di dollari in un’azienda produttrice di veicoli elettrici a zero-emissioni, acquista 100.000 di questi veicoli per il trasporto, lancia il Right Now Climate Fund e inaugura un nuovo sito web dedicato alla sostenibilità per dare visibilità costante agli impegni che intende portare avanti.

Zero emissioni di carbonio entro il 2040 e un utilizzo del 100 per cento di energia rinnovabile entro il 2030. Così Amazon e Global Optimism hanno presentato oggi The Climate Pledge, per raggiungere i risultati dell’Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo. Amazon è la prima azienda a firmare l’accordo che impegna i firmatari a ridurre le emissioni nette di carbonio delle loro attività entro il 2040, un decennio in anticipo rispetto all’obiettivo del 2050 previsto dall’Accordo di Parigi.

«Se un’azienda con infrastruttura fisica come quella di Amazon, che consegna più di 10 miliardi di prodotti all’anno, può raggiungere gli obiettivi di Parigi con 10 anni in anticipo, allora qualsiasi azienda può farlo» afferma Jeff Bezos, Ceo e fondatore di Amazon, per invitare anche altri a firmare.

«Le decisioni coraggiose di grandi aziende faranno una gran differenza nello sviluppo di nuove tecnologie e industrie per spingere una economia a basse emissioni», dichiara Christina Figueres, già direttrice alle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici e socio fondatore di Global Optimism. E aggiunge: «Con questa decisione Amazon aiuta anche molte altre aziende ad accelerare la propria via per la decarbonizzazione. Non vediamo l’ora di avere altri partecipanti».

Per ridurre le emissioni di carbonio del proprio business, recentemente Amazon ha investito in Rivian, un produttore di veicoli elettrici a zero-emissioni con sede a Plymouth (Michigan) e uno stabilimento di produzione a Normal (llinois). L’investimento di 440 milioni di dollari permetterà un’accelerazione dell’uso di veicoli elettrici, fondamentali per ridurre le emissioni nel settore dei trasporti.

Per dare un impulso ancora più forte al raggiungimento di questo obiettivo, Amazon ha annunciato oggi l’ordine di 100.000 veicoli elettrici per la consegna prodotti da Rivian: il più grande ordine di sempre, con i furgoni che inizieranno a consegnare i pacchi ai clienti a partire dal 2021. Secondo le sue previsioni, Amazon avrà 10.000 dei nuovi veicoli elettrici sulla strada già nel 2022 e tutti i 100.000 veicoli entro il 2030, risparmiando 4 milioni di tonnellate di carbonio all’anno entro il 2030.

L’enorme azienda lancia inoltre il Right Now Climate Fund, con un impegno di 100 milioni di dollari per ripristinare e proteggere foreste, zone umide e torbiere di tutto il mondo in partnership con The Nature Conservancy. Questo contribuirà a rimuovere decine di milioni di tonnellate di carbonio dall’atmosfera per tutta la durata del progetto e creerà opportunità economiche per migliaia di persone.

Amazon, infine, inaugura un nuovo sito web dedicato alla sostenibilità per dare visibilità costante agli impegni, alle iniziative e alle performace aziendali  in termini di attenzione all’ambiente. Il sito include informazioni sull’impronta di carbonio di Amazon e altre metriche di sostenibilità per condividere i progressi che l’azienda sta compiendo verso gli obiettivi di The Climate Pledge.

fonte: LASTAMPA.it

Condividi:

© 2012-2021 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?