Austria nel caos, si dimette il cancelliere Faymann

Si è dimesso il cancelliere austriaco Werner Faymann. Dopo la debacle elettorale alle presidenziali Faymann ha anche annunciato le sue dimissioni da leader del partito social democratico.

Faymann ha motivato le dimissioni con una mancanza di supporto nei suoi confronti all’interno del partito socialdemocratico. La decisione arriva a due settimane dalla sconfitta al primo turno delle elezioni presidenziali che hanno segnato il trionfo del candidato del partito di estrema destra Fpo Norbert Hofer e la debacle di quello socialdemocratico, eliminato anche dal ballottaggio che si terrà il 22 maggio.

Il risultato delle presidenziali d’altra parte segue quelli altrettanto negativi subiti dai socialdemocratici in alcune recenti elezioni locali. Anche i popolari se la passano male, mentre la forza in ascesa nel Paese sembra essere appunto l’Fpo, partito che fu guidato da Haider e che preoccupa l’Europa.

Ad assumere l’interim della carica lasciata libera da Werner Faymann sarà il vice-cancelliere del partito popolare Oevp Reinhold Mitterlehner. Secondo quanto comunicato da una sua portavoce, il cancelliere dimissionario invierà oggi pomeriggio al presidente della Repubblica Heinz Fischer la propria lettera ufficiale di dimissioni immediate da ogni incarico. Il presidente firmerà entro il pomeriggio stesso le dimissioni e darà l’incarico di cancelliere ad interim a Mitterlehner, ha poi confermato una portavoce dell’ufficio presidenziale.

L’accelerazione politica a Vienna sembra cogliere di sorpresa anche l’alleato di governo di Faymann, l’Oevp, e il vice-cancelliere Reinhold Mitterlehner. Un portavoce di Mitterlehner ha detto all’agenzia di stampa Apa che «il vice-cancelliere ha preso atto delle dimissioni di Faymann». Lo stesso Mitterlehner ha annunciato su Twitter di aver convocato per domani un vertice del suo partito (il partito popolare Oevp) «per discutere delle conseguenze derivanti dalla nuova situazione».

fonte: LASTAMPA.it

Condividi:

© 2012-2022 virgoletteblog.it creato da Filippo Piccini

Log in with your credentials

Forgot your details?